sabato 19 maggio 2007

Sigmund Freud…

Secondo Freud l’uomo è condizionato
da una struttura dualistica
(e autocontraddittoria):
da una parte le pulsioni premono per emergere alla coscienza, dall’altra l’incapacità di ogni individuo di accettare la parte istintuale del proprio essere
(assieme alla necessità di controllare i propri desideri imposta dalla civiltà)
fa sì che la salute psichica si riduca a un fragile compromesso fra le esigenze di ordine e autocontrollo imposte dalla coscienza e le pulsioni vitali mosse dal principio del piacere, teso alla realizzazione immediata e totale del desiderio.

Nessun commento: